Discalculia-Trento

Discalculia

La discalculia implica una compromissione delle abilità aritmetiche, intesa come padronanza delle capacità di calcolo fondamentali, come addizione, sottrazione, moltiplicazione e divisione.

I sintomi dei bambini che hanno difficoltà aritmetiche sono:

  • incapacità di comprendere i concetti di base di particolari operazioni;
  • mancanza di comprensione dei termini o dei segni matematici;
  • mancato riconoscimento dei simboli numerici;
  • difficoltà ad attuare le manipolazioni aritmetiche standard;
  • difficoltà nel comprendere quali numeri sono pertinenti al problema aritmetico che si sta considerando;
  • difficoltà ad allineare correttamente i numeri o a inserire decimali o simboli durante i calcoli;
  • scorretta organizzazione spaziale dei calcoli;
  • incapacità di apprendere in modo soddisfacente le “tabelline” della moltiplicazione.

La discalculia può manifestarsi in maniera isolata o in presenza di altri Disturbi Specifici dell’Apprendimento, come: DISLESSIA – DISGRAFIA – DISORTOGRAFIA